Loghi

Mechanical Monolithic Sensors

Descrizione del progetto

Il progetto Mechanical Monolithic Sensors mira ad innovare il settore della sensoristica meccanica di precisione per la misura di spostamenti ed accelerazioni in bassa frequenza mediante lo sviluppo, produzione e commercializzazione di un sensore meccanico monolitico, basato sull’innovativa piattaforma tecnologica UNISA Folded Pendulum, inventata e consolidata a livello internazionale, dalla start-up Advanced Scientific Sensors and Systems s.r.l., spin-off dell’Università degli Studi di Salerno. Nell’ambito di tale progetto, tale piattaforma è stata finalizzata alla realizzazione semplice e diretta di un sensore a larga banda ed elevata sensibilità, compatto, leggero e di costo contenuto per applicazioni di monitoraggio puntuale e/o distribuito.

La realizzazione del progetto è stata agevolata grazie al contributo proveniente dall’Avviso per la creazione e il consolidamento di start-up innovative: “Campania Start Up Innovativa”, attuato dal POR FESR della Regione Campania e finanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania per un contributo pari a € 53.606,56.

Obiettivi

Obiettivo del progetto è lo sviluppo, produzione e commercializzazione di un sensore meccanico monolitico di posizione e di accelerazione a larga banda, nella regione delle basse frequenze, ed elevata sensibilità, compatto, leggero, economico, utilizzabile per monitoraggio puntuale e/o distribuito di elevata qualità finalizzato alla salvaguardia e messa in sicurezza di strutture architettoniche e monumentali appartenenti al patrimonio storico/artistico, e, più in generale, di grandi infrastrutture civili (ponti, dighe, edifici, ecc.).

Le caratteristiche di questo innovativo sensore consentono agli utilizzatori la realizzazione di sistemi di monitoraggio di elevata precisione e di basso costo per lo studio delle vibrazioni a larga banda e a bassa frequenza di strutture, finora difficilmente acquisibili per l‘assenza sul mercato internazionale di sensori adeguati, rendendo possibile la valutazione in tempo reale il loro comportamento statico e dinamico al fine di prevenire crolli e/o altri tipi di danno, con una corretta e mirata manutenzione strutturale, riducendo i rischi per il patrimonio e per la popolazione.

Risultati

L’innovativo sensore meccanico sviluppato presenta caratteristiche che ne consentono un’applicazione diretta nel settore del della conservazione del patrimonio storico ed artistico, garantendo una facile progettazione di reti di monitoraggio puntuale e/o distribuito.

La modularità del sensore consente sia una sua semplice applicazione e specializzazione alla risoluzione di specifici problema sia, al contempo, la commercializzazione di singole parti costituenti il sensore, quali ad esempio l’oscillatore meccanico monolitico o il sistema di lettura del segnale meccanico, consentendo anche al cliente di operare specializzandolo alla propria specifica applicazione.

Il sensore prodotto nell’ambito di questo progetto, modello GJ17, è già presente sul mercato internazionale, presentato dalla Advanced Scientifici Sensors e Systems a fiere internazionali in Europa ed USA, che hanno consentito di renderne note le caratteristiche e di favorirne la commercializzazione anche per reti di monitoraggio industriale e scientifico.